giovedì 19 marzo 2015

Libro della Settimana "La casa per bambini speciali di Miss Peregrine" di Ransom Riggs

Buongiorno miei cari lettori!
La primavera è alle porte e vi annuncio che Sabato, in collaborazione con Miki in the PinkLand, qui sul blog ci sarà un simpatico Tag in cui si parlerà di Libri&Primavera.


Veniamo ora ad una nuova recensione. Oggi vi vorrei parlare di un libro che mi ha parzialmente delusa: “La casa per bambini speciali di Miss Peregrine”.


Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d'altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l'oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all'orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d'epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che - protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo - si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?

Questo era uno dei dieci libri scelti per il mio project, e non vedevo l’ora di iniziarlo.
Le mie aspettative erano altissime, perché tante amiche blogger/lettrici me ne avevano parlato bene.
Forse il problema è stato proprio questo: le aspettative così alte.

A dire la verità la lettura era iniziata bene, il libro era scorrevole e mi sentivo catturata dalla trama e dalle innumerevoli fotografie originali presenti all’interno del libro stesso.
Tutto faceva ben pensare che sarebbe stata una lettura grandiosa. Invece poco dopo la metà mi sono arenata (Sì tipo balena sulla spiaggia).

Non riesco a capire esattamente cosa sia successo, ma nel momento in cui il libro doveva decollare, secondo me si è come spento. Dal punto di vista dei sentimenti nessuno dei protagonisti mi ha lasciato qualcosa, e questo per me è grave.
A distanza di qualche settimana ricordo a fatica anche i loro nomi… e questo è gravissimo.

Sì la storia è originale, sì ha un potenziale enorme, eppure non mi ha trasmesso quella miriade di emozioni che mi aspettavo.

Non posso dire che sia un brutto libro, l’idea di base è ottima, ma quando leggo qualcosa di nuovo vorrei sempre immedesimarmi con ciò che mi circonda, sentirmi in sintonia con i protagonisti, e qui purtroppo non è successo.



Non mi sento di sconsiglialo, anche solo per l’effetto visivo d’insieme merita una possibilità. 
A questo punto non so se leggerò i seguiti, purtroppo in giro ho letto diverse recensioni negative, e visto che con il primo non è andata benissimo sono piuttosto dubbiosa.



So che in tanto l’hanno letto e apprezzato, quindi se vi va di lasciarmi una vostra opinione sarei felice di confrontarmi con voi. 
A presto 
Monica 

7 commenti:

  1. A me il seguito ha deluso, mentre questo mi era pure piaciuto. Quindi forse, al tuo posto, non andrei avanti con la serie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non sono per niente ispirata.. ho fatto fatica ad arrivare alla fine :(

      Elimina
  2. A me ispira troppissimo. Lo inseguo da anni.
    Mi dispiace non ti abbia convinto troppo. Io già conto i giorni che mancano al film, eppure non l'ho ancora letto ahahah :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non è scoccata la scintilla :( non sai che delusione, l'ho desiderato così tanto.

      Elimina
  3. Come ti dicevo, anche io sono un po' rimasta delusa da questo primo volume... insomma, prima parte bellissima... poi dopo che il protagonista svela il mistero il libro perde tutto il suo fascino secondo me >.<
    Nemmeno io penso che leggerò il seguito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :( sì, purtroppo da metà libro in avanti perde tutto il suo carisma.. che peccato :(

      Elimina
  4. Ciao, come vedo non sono l'unica ad aver amato questo libro *-*
    Ma solo a me alcuni passaggi sembravano poco chiari (sarà che l'ho letto divorandolo a tal punto da non soffermarmi) ?
    Attendo con ansia il secondo e il terzo libro e li comprerò sicuramente!
    La recensione sul mio piccolo blog, se ti interessa, la trovi qui > Raggy - Recensione de La casa per bambini speciali di Miss Peregrine, mi scuso per l'eventuale spam insesiderato...
    Rainy

    RispondiElimina