martedì 1 ottobre 2013

Nuovi arrivi - I love my KindeR #2


Buongiorno a tutti!

Dopo una giornate veramente pessima, quella di ieri, oggi splende di nuovo il sole, e mi sento più felice! Non sembra anche a voi che con il sole sia tutto più bello e meno complicato? Io adoro queste giornate, con il cielo limpido, e non particolarmente calde.. fosse per me il tempo su Bologna sarebbe così 365 giorni l'anno! 


Oggi vi propongo la seconda puntata dei miei nuovi arrivi digitali, con la rubrica "I love my KindeR" 


Questi sono i miei nuovi arrivi: 


New Orleans. Josie ha diciassette anni, ma non sa cosa sia un abbraccio. Non ha mai conosciuto l’affetto di una carezza, non ha mai ascoltato il suono di una voce dolce. Sua madre è una prostituta e l’ha sempre trattata come un’estranea. Eppure, da sempre, Josie custodisce un segreto, un luogo speciale tutto suo: la stanza sopra la libreria del quartiere, dove lavora. Lì si rifugia nei pochi momenti liberi delle sue giornate. Lì, tra le pagine di Charles Dickens, Jane Austen e Francis Scott Fitzgerald, immagina un futuro lontano. Quando, un giorno, nel negozio entra Hearne, un uomo misterioso con la passione per le poesie di Keats, Josie per la prima volta crede che il sogno di una nuova vita potrebbe diventare realtà. Hearne è diverso da tutti. Hearne si preoccupa per lei, le chiede come sta, le offre parole di conforto. È come il padre che non ha mai avuto. Ma, quando tutto sembra possibile, anche scappare da New Orleans, Hearne viene ucciso. La vita ha deciso di mettere ancora una volta alla prova Josie. Non solo Hearne non c’è più, ma a venire accusata della sua scomparsa è la madre della ragazza. Adesso Josie deve scegliere. Scegliere tra la donna che non le ha mai dato amore, e la fuga. Scegliere tra il cuore e la speranza. Gettare la paura alle spalle e spiccare il volo. Perché a volte si può volare anche con un’ala ferita. 

Dopo il grande successo di Avevano spento anche la luna, bestseller mondiale tradotto in quaranta lingue e ancora in classifica in Italia ad un anno e mezzo dall’uscita, Ruta Sepetys torna con un romanzo intenso sul potere dei desideri. Una stanza piena di sogni è una storia unica che racconta di scelte difficili e svolte coraggiose, di fughe e speranze, di bisogno di amore e voglia di sognare.



Claire è una Waverley e conosce bene le magiche proprietà di frutti e fiori che crescono nel suo giardino. Dalla nonna, Claire ha ereditato la grande casa in cui vive sola e ricette preziose che possono cambiare il destino delle persone. I nasturzi inducono a mantenere i segreti, le bocche di leone spengono la passione e la lavanda... Tuttavia, la sua è una vita tranquilla. Almeno fino al giorno in cui la sorella Sidney, scappata di casa dieci anni prima, bussa inaspettatamente alla porta e fa vacillare il muro che Claire ha costruito attorno al proprio cuore.

Cosa succede se « …e vissero felici e contenti» non si rivela affatto essere tale? Delilah è una ragazza piuttosto solitaria che preferisce passare i pomeriggi in biblioteca, persa nei libri. In uno in particolare: Incantesimo fra le righe che in teoria è un fantasy ma che sembra terribilmente reale, al punto che il principe Oliver, oltre a essere coraggioso, avventuroso e focoso, parla a Delilah. Cioè: le parla sul serio! E salta fuori che Oliver è ben più che un personaggio di carta: è un teenager che si sente intrappolato nella sua vita letteraria e che non sopporta l’idea che il suo destino sia segnato. Oliver è certo che il mondo là fuori possa offrirgli qualcosa di interessante e vede in Delilah la sua chiave di accesso alla libertà. I due si buttano a capofitto nell’impresa di tirare fuori Oliver dal libro, un compito difficile e che i spinge ad approfondire la loro percezione del destino, del mondo e del loro posto nel mondo. Contemporaneamente cresce l’attrazione reciproca, un sentimento forte e tutt’altro che letterario…

Cara figlia mia,
tu non hai segreti, ma io ti ho tenuto nascosta una parte di me. Quella parte si
è messa a raschiare il muro della sua prigione. E, nel momento in cui tu sei corsa a incontrare il tuo Paul, ha cominciato a urlare di lasciarla uscire.
Avrei dovuto insegnarti come indurire il cuore; avrei dovuto dirti che una lettera non è mai soltanto una lettera. Le parole scritte su una
pagina possono segnare l’anima. Se tu solo sapessi...

E invece Margaret non sa. Non sa perché Elspeth, sua madre, si sia sempre rifiutata di rispondere a qualsiasi domanda sul suo passato, limitandosi a mormorare: «Il primo volume della mia vita è esaurito», mentre gli occhi le si velavano di malinconia. Eppure adesso quel passato ha preso la forma di una lettera ingiallita, l’unica che Elspeth ha lasciato alla figlia prima di andarsene da casa, così, improvvisamente, senza neppure una parola d’addio. Una lettera che è l’appassionata dichiarazione d’amore di uno studente americano, David, a una donna di nome Sue. Una lettera che diventa, per Margaret, una sfida e una speranza: attraverso di essa, riuscirà infine a svelare i segreti della vita di sua madre e a ritrovarla?
Come fili invisibili, tirati dalla mano del tempo, le parole di David conducono Margaret sulla selvaggia isola di Skye, nell’umile casa di una giovane poetessa che, venticinque anni prima, aveva deciso di rispondere alla lettera di un ammiratore, dando inizio a una corrispondenza tanto fitta quanto sorprendente.
La portano a scoprire una donna ostinata, che ha sempre nutrito la fiamma della sua passione, che non ha mai permesso all’odio di spegnerla.
La guidano verso un uomo orgoglioso, che ha sempre seguito la voce del suo cuore, che non si è mai piegato al destino.
Le fanno scoprire un amore unico, profondo come l’oceano che divideva Elspeth e David, devastante come la tragedia che incombeva su di loro, eterno come i novemila giorni che sarebbero passati prima del loro incontro…
Salutato da critica e lettori come il libro-evento dell’anno, Novemila giorni e una sola notte è un inno struggente alla magia delle parole e alla forza di un amore così grande da superare il tempo e la lontananza. Perché se una lettera non è mai soltanto una lettera, un romanzo non è mai soltanto un romanzo. È lo specchio della nostra vita.


Avete già letto qualcuno di questi libri? O li avete acquistati? Io mi sono convinta a leggere "Una stanza piena di Sogni" dopo aver letto il primo libro dell'autrice "Avevano spento anche la luna", mentre degli altri ho sentito parlare molto bene su vari blog! 

Come sempre attendo i vostri commenti!
A presto
Monica 

23 commenti:

  1. Ancora non ho letto/acquistato nessuno di questi :3
    Sono curiosa però per Una stanza piena di sogni! Aspetto la tua review...
    Il profumo del pane alla lavanda lo prenderò in biblioteca, ho visto che ce l'hanno *__*
    Mi ispira anche Incantesimo tra le righe, per ora ne ho sentito parlare solo bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Una stanza piena di sogni" lo sto leggendo e mi sta piacendo molto! Lo stile di questa autrice è semplice, ma arriva dritto al cuore!

      Elimina
  2. Una Stanza Piena di Sogni è proprio bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mi sta piacendo :) Solo che me lo aspettavo un po' diverso leggendo la quarta di copertina.. soprattutto per quanto riguarda il rapporto con Hearne O.O

      Elimina
  3. I nuovi KINDERarrivi sembrano uno meglio dell'altro. "Novemila giorni e una sola notte" e "Una stanza piena di sogni" sono quelli che mi attirano di più ma anche gli altri due, in particolare "Incantesimo tra le righe", mi sembrano molto carini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesorooooooooooo hai visto quanti bei libri? Mi ci vorrebbero 30 ore al giorno per stare dietro a tutto XDXD

      Elimina
  4. Voglio leggerli tutti e quattro >.< Sono piuttosto indecisa se prendere "Novemila giorni e una sola notte" oppure "Incantesimi tra le righe" xD Dopo gli esami andrò in libreria, e so già che sarà un'impresa parecchio ardua riuscire a sceglierne solo uno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhah come ti capisco! Coraggio ti siamo vicine XDXD

      Elimina
  5. belli, li ho presi anche io in digitale!!
    e inoltre oggi ho aggiunto altri, quali Acquanera e Fiori nelle tenebre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XDXD siamo irrecuperabili ormai XDXD

      Elimina
  6. Incantesimo tra le righe ce l'ho, ma ti invidio Novemila giorni e una sola notte *-*

    RispondiElimina
  7. Il profumo del pane alla lavanda è uno dei miei libri preferiti♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) sono davvero curiosa di leggerlo :)

      Elimina
  8. Di questi ho letto soltanto "Il profumo del pane alla lavanda" che mi è piaciuto davvero molto.. invece mi intrigano "Una stanza piena di sogni" e "Incantesimo tra le righe", le trame sono davvero interessanti e anche originali!
    EVVIVA IL KINDER :P bacissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo KINDER è la mia salvezza XD

      Elimina
  9. Gli ultimi due mi ispirano tantissimo... Devo decidermi ad iniziare qualcosa: dopo "Forte è come l'onda" è difficile scegliere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io quando l'ho finito poi ci ho messo una settimana ad iniziare qualcosa di nuovo.. ero troppo spaesata!

      Elimina
  10. Ho anche io Il profumo del pane alla lavanda, adoro la Allen, e non vedo l'ora di leggerlo!
    Gli altri purtroppo non sono riuscita a prenderli, ma sono tutti nella mia lista!

    RispondiElimina
  11. Li voglio tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!! *____*

    RispondiElimina
  12. 9000 giorni una sola notte lo vorrei solo per il titolo!

    RispondiElimina
  13. Ho letto solo 'Il profumo del pane alla lavanda' che mi ha catturata molto e il resto prossimament(chissà quando)li leggerò! :D

    RispondiElimina