venerdì 5 settembre 2014

Nuovi arrivi - I love my KindeR #3

Buongiorno cari,
eccomi di nuovo qui per una nuova puntata di “I Love my KindeR”, dove mi mostrerò le mie nuove entrate digitali.
So che i libri cartacei sono meravigliosi, ma ogni tanto bisogna anche accontentarsi di leggere sul Kindle, soprattutto quando le case editrici ti mettono a disposizione il file.




Per questa puntata devo quindi ringraziare la casa editrice Rizzoli e la Piemme, per avermi gentilmente inviato questi libri.




Strega, seduttrice, colpevole, assassina: Agnes Magnúsdóttir è accusata di molte cose. Perché nell'Islanda dell'Ottocento - immersa nella nebbia come in mille superstizioni - lei, con la sua bellezza, il suo animo ribelle, la sua intelligenza troppo vivace, è diversa da tutte. Diversa anche per l'uomo che si è scelta: Natan Ketilsson, un uomo più vicino ai diavoli dell'inferno che agli angeli del paradiso, come mormorano nel villaggio, capace di risuscitare i morti con pozioni a base di erbe conosciute solo da lui. E ora che Natan è morto, ucciso da diciotto coltellate, il villaggio decide che la colpevole dell'efferato omicidio non può che essere lei, Agnes. La donna che lo amava. E mentre, ormai condannata, attende la morte per decapitazione, Agnes racconta la sua versione della storia alle uniche persone amiche che il destino le concede nei suoi ultimi giorni: la moglie del suo carceriere, e un giovane e inesperto confessore. E anche se la morte sarà la fine inevitabile, per Agnes la vita continua altrove: nei pensieri, nei sogni, nelle storie che ha letto, e nell'amore per Natan. Le cose che appartengono soltanto a lei, e che nessuno potrà toglierle.

Da quando ha l'età per essere attratto da una ragazza, Colin, ex bambino prodigio, forse genio matematico forse no, fissato con gli anagrammi, è uscito con diciannove Catherine. E tutte l'hanno piantato. Così decide di inventare un teorema che preveda l'esito di qualunque relazione amorosa. E gli eviti, se possibile, di farsi spezzare il cuore un'altra volta. Tutto questo nel corso di un'estate gloriosa, passata con l'amico Hassan, a scoprire posti nuovi, persone bizzarre di tutte le età, ragazze speciali che hanno il gran pregio di non chiamarsi Catherine.



Miles Halter, sedici anni, colto e introverso, comincia a frequentare un'esclusiva prep school dell'Alabama. Qui lega subito con Chip, povero e brillantissimo, ammesso alla scuola grazie a una borsa di studio, e con Alaska Young, divertente, sexy, attraente, avventurosa studentessa di cui tutti sono innamorati. Insieme bevono, fumano, stanno svegli la notte e inventano scherzi brillanti e complicati. Ma Miles non ci mette molto a capire che Alaska è infelice



Nella comunità a cui appartiene Prenna, diciassette anni, è vietato frequentare
estranei e d’obbligo indossare strani occhiali da vista. Le regole sono rigide: non bisogna rivelare la propria vera identità all’esterno né destare sospetti tra la gente “normale”. Nessuno deve sapere che vengono dal futuro e sono fuggiti da un mondo devastato in cerca di un tempo migliore in cui vivere. In un sistema del genere c’è poco spazio per la libertà personale e nessuno per l’imprevisto. Ma se l’imprevisto ha l’aspetto di Ethan, un ragazzo disinvolto e generoso, che si taglia i capelli da solo e porta sempre vecchi pantaloni militari, cosa potrà mai succedere?

Non si può sfiorare l’amore e far finta di niente, Prenna lo sa, per questo è disposta a infrangere qualunque divieto per lui. Insieme, Ethan e Prenna sfideranno il destino per poter dare al mondo un futuro migliore.


Di questi ho finito proprio ieri “Cercando Alaska”, e posso già dirvi che John Green ha colpito nuovamente nel segno.
Questo è uno di quei libri che partono con grande energia, e finiscono per farmi piangere! Ve ne parlerò in maniera più approfondita nella recensione, ma posso già dirvi che l’ho amato moltissimo e che Green, ancora una volta, mi ha parlato con il cuore in mano.
Altra cosa che devo assolutamente dirvi è che i libri di Green, per me, possono essere SOLO cartacei... quindi ringrazio sentitamente la CE che me li ha inviati, ma prima o poi li dovrò comprare di carta, perchè sono quei libri che devono essere riempiti di post-it dall'inizio alla fine! 

Ovviamente sono curiosa di leggere anche l’altro libro di Green, ma aspetterò un po’ perché poi li avrò letti tutti e sinceramente mi dispiace (XD). Per quanto riguarda gli altri due volumi quello che mi incuriosisce di più è “Ho lasciato entrare la tempesta”, c’è qualcosa di magico nella trama.


Voi cosa ne pensate di queste nuove entrate? C’è qualcosa che vi ispira? 

Alla prossima puntata. 
Monica 

13 commenti:

  1. Concordo, Cercando Alaska è fantastico! Anch'io voglio leggere tutto di John Green. Per il momento ho letto anche Colpa delle stelle :3 il prossimo sarà Città di carta, che aspetta sul mio comodino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da un certo punto in avanti (non faccio spoiler) ho sofferto tantissimo :( Sarà che mi ha ricordato cose del passato che fanno ancora male... Green è un SADICO, ma scrive così bene! Molto carino anche "Città di carta" e proprio oggi ho scoperto che anche di questo faranno il film *_*

      Elimina
  2. Oh porca miseria, ma perché mi perdo tutte queste pubblicazioni Piemme? "Ho lasciato entrare la tempesta" è entrato prepotentemente nel mio cuore. DEVO avere questo libro!

    RispondiElimina
  3. Ale sembra bellissimo vero? Io mi sono follemente innamorata della trama! Per ora mi accontento della copia digitale e se non mi deluderà poi lo prenderò cartaceo *_*

    RispondiElimina
  4. Ho letto sia Cercando Alaska e Teorema Catherine, e sono meravigliosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *_* ormai è chiaro, Green ci ha conquistate tutte XD

      Elimina
  5. Anche io ho amato Cercando Alaska e Colpa delle Stelle :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *_* Colpa delle stelle, quante lacrime!

      Elimina
  6. allora... il profumo della carta stampata lo adoriamo vero? Ecco... mai avrei pensato di passare al Kindle ma inaspettatamente mio marito me l'ha regalato e mi ha aperto un mondo. Non solo riesco a leggere molto di più ( a letto, la sera, senza aver paura di disturbare visto che non servono lampade accese) ma finalmente posso iniziare una saga senza preoccuparmi di quanto spazio occuperà nella mia casa il totale dei libri che la formano. Insomma mi sono innamorata e mai mai mai l'avrei pensato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaahha anche io non l'avrei mai detto per quel che mi riguarda :) Invece è molto comodo e mi da la possibilità di poter poi scegliere cosa voglio veramente comprare di carta ;)

      Elimina
  7. Carino il primo, non lo conoscevo! John Green non ha ormai bisogno di presentazioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, è l'autore del momento.. i suoi libri sono ovunque XD Speriamo ne scriva tanti altri (anche se alla fine mi fa sempre piangere ç_ç).
      Il primo mi ispira tantissimo, non vedo l'ora di leggerlo!

      Elimina
  8. Green letto e letto xD ti aspetto con la recensione del primo ;)

    RispondiElimina