sabato 13 aprile 2013

Buon Compleanno BooksLand e GA "Una citazione per un libro"


"Tanti auguri a teeeeeeeee
Tanti auguri a teeeeeeeee
Tanti auguri CARO BLOG
Tanti auguri a teeeeeeeee"

Buongiorno a tutti, buon sabato e soprattutto buon secondo compleanno al mio adorato Blog! 





Ebbene sì, sono già passati due anni da quel pazzo giorno in cui ho deciso di aprire questo piccolo spazio!
Due anni incredibili, che mi hanno fatto conoscere persone meravigliose, e leggere (a volte) libri che non dimenticherò mai. 
Dovrei ringraziare uno ad uno le persone che con più fiducia e amore mi hanno seguita in questi due anni, ma dato che non amo fare differenze, vi ringrazio tutti con un piccolo pensiero in più per chi sa!

Dopo gli auguri e i pasticcini parliamo di cose ancora più liete.. avete voglia di vincere un bel libro!? 
Grazie alle case editrici, e ad autrici gentilissime come Bianca Marconero e Sara Rattaro, oggi BookLand mette in palio ben quattro libri!

Partecipando a questo concorso, infatti, potrete portarvi a casa uno di questi libri: 

- Una copia di Chaos, il meraviglioso seguito di Delirium di Lauren Oliver
- Una copia di Albion di Bianca Marconero
- Una copia di Un uso qualunque di te di Sara Rattaro 
- Una copia di Avelion - La trilogia di Alessia Mainairdi




Per vincere uno di questo libri dovrete seguire poche e semplici regole: 
1. Essere followers di questo blog (non barate perchè controllo ^^)
2. Lasciarmi la citazione che vi fa tremare il cuore ogni volta che la leggete
3. Lasciarmi il vostro indirizzo mail in modo che io possa contattarvi in caso di vincita

Come si svolgerà il concorso? 

Ovviamente leggerò tutte le citazioni, quella che a mio insindacabile giudizio, mi colpirà di più potrà scegliere tra questi quattro libri e portare a casa quello che preferisce. Il secondo classificato sceglierà tra i tre rimasti e così via fino al quarto classificato che dovrà prendere l'unico rimasto :) 
Se possedete già uno di questi quattro libri non vi spaventate, ho una lista infinita di "premi di consolazione" che potremo utilizzare per sostituire uno di questi. 

Avete tempo fino al 25 Aprile .. il giorno 26 contatterò i vincitori via Mail! 

Bene credo di avervi detto tutto! Mi raccomando riempite il blog di citazioni meravigliose e in bocca al lupo a tutti! 
Monica 


53 commenti:

  1. Tanti Auguri, Monicaaaa *_* Sono già due anni, ormai: come passa il tempo!! Uno splendido post e tanti splendidi libri in regalo. Purtroppo già sono nella mia libreria, ma un pasticcino "virtuale" lo prendo volentieri per festeggiare :D

    RispondiElimina
  2. Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!
    Caspiterina come vola il tempo!!!
    Mumble mumble... I libri mi incuriosiscono tutti e non ho nemmeno dubbi sulla citazione. Conoscendoti, potrei barare e riportare qualcosa che colpirebbe di sicuro te (XD), ma sono onesta e ti riporto quel passaggio che sin dalla prima volta che l'ho letto mi ha fatto battere il cuore, ed ogni volta è come la prima. Ovviamente non poteva non essere tratto dal mio romanzo preferito in assoluto:

    "Nell'ascoltare ero scossa da singhiozzi convulsi; perché non riuscivo più a reprimere quel che provavo; costretta ad arrendermi, ero scossa da capo a piedi da una profonda angoscia. Quando parlai fu solo per esprimere il desiderio violento di non esser mai nata o almeno di non essere mai giunta a Thornfield.
    «Perché vi dispiace lasciarlo?».
    La violenza dell'emozione, che il dolore e l'amore esaltavano, reclamava il suo dominio e lottava per ottenerlo pienamente, affermava il suo diritto a imporsi su tutto, a traboccare, a vivere, a elevarsi, a trionfare infine e, sì... a parlare.
    «Mi duole di lasciare Thornfield: io amo Thornfield... lo amo perché vi ho vissuto una vita piena e gioiosa... almeno per un momento. Nessuno mi ha calpestata, nessuno mi ha trattata come un oggetto. Non sono rimasta sepolta con esseri inferiori, non sono stata esclusa da ogni barlume di comunione con ciò che è luminoso, vivo e alto. Ho potuto parlare da eguale e con piacere con una persona che rispetto... con una mente originale, vigorosa e aperta. Ho conosciuto voi, signor Rochester; e mi sento piena di terrore e di angoscia nel pensare che devo assolutamente allontanarmi da voi e per sempre. Vedo la necessità della mia partenza, ed è per me come vedere la necessità della morte»."
    (C. Bronte - Jane Eyre)

    RispondiElimina
  3. Mh, visto che non sapevo quanto dovesse essere lunga la citazione mi sono fermata, però in realtà avrei aggiunto anche questo:

    "[...]«Vi dico che devo andare!», ribattei, spinta ormai dalla passione. «Pensate che possa restare senza essere più nulla per voi? Credete che sia un automa?... una macchina senza sentimenti? che possa sopportare di sentirmi strappare dalle labbra il mio boccone di pane e gettar via dal bicchiere la goccia d'acqua che mi dà vita? Credete che perché sono povera, oscura, semplice e piccola, non abbia un'anima e un cuore? Vi sbagliate!... Ho un'anima come voi... e un cuore come il vostro! E se Dio mi avesse concesso una qualche bellezza e molta ricchezza, vi avrei reso penoso il separarvi da me come lo è per me il separarmi da voi. Io non parlo adesso secondo gli usi e le convenzioni, e neppure come un essere fatto di carne... è la mia anima che si rivolge alla vostra anima: proprio come se entrambe fossero al di là della tomba e ci trovassimo ai piedi di Dio, eguali... come siamo!».
    «Come siamo!», ripeté il signor Rochester... «così», aggiunse chiudendomi fra le braccia, stringendomi al petto e premendo le sue labbra sulle mie: «così, Jane!»."

    Se non vale, cancella pure il commento XD
    (Ah, la mia mail è imaginary82@hotmail.it :P)

    RispondiElimina
  4. Tanti Auguri! congratulazioni per il blog monica! Questa volta partecipo anch'io XD Ti lascio una citazione del mio libro preferito Il conte di montecristo di Alexander Dumas.

    "No, guardate, sono tranquillo" disse Morrel, stendendo una mano al conte, "e il mio polso non batte né più forte, né più lentamente dell'ordinario. No, mi trovo al termine della mia strada, e non andrò più avanti: mi avete parlato di aspettare e di sperare. Sapete che cosa avete fatto al disgraziato, voi saggio che siete? Ho aspettato un mese, vale a dire ho sofferto un mese di più: ho sperato... L'uomo è una povera e miserabile creatura!... Che cosa ho sperato! Non lo so, qualche cosa d'ignoto, d'assurdo, d'insensato... un prodigio!... E quale? Può dirlo Dio solo, che ha mischiato alla nostra ragione il sentimento della speranza. Sì, ho sperato, e da un quarto d'ora che parliamo mi avete cento volte, senza saperlo, torturato e lacerato il cuore, poiché ciascuna delle
    vostre parole mi ha provato che non c'era più speranza per me. Oh, conte, con quanta dolcezza e soavità riposerò nella morte!"

    Lo so è un pò lunga ma non ho voluto interromperla.

    La mia e-mail è michts@alice.it

    RispondiElimina
  5. Tantissimi auguri Monica!!!!

    Ecco la mia citazione :
    La nuda e semplice verità è che quando amai Estella con l’amore di un uomo, l’amai semplicemente perché la trovavo irresistibile. Sia detto una volta per tutte: sapevo, con mio grande dolore, molto spesso, se non sempre, che l’amavo a dispetto della ragione, a dispetto di ogni promessa, a dispetto della mia pace, a dispetto della speranza, a dispetto della felicità, a dispetto di ogni possibile scoraggiamento. Una volta per tutte: non l’amavo di meno perché lo sapevo, e il fatto che lo sapessi non valeva a frenarmi, più che se l’avessi creduta la perfezione umana.

    Grandi speranze di Charles Dickens

    la mia email è sb.adele@gmail.com

    RispondiElimina
  6. wowwwwwwwwwwwww tutte belle devo impegnarmi eh!!!!
    BUON SECONDO COMPLEANNO Monica ^_^

    RispondiElimina
  7. wowwwwwwwwwwwwww bellissime citazioni
    qui bisogna impegnarsi e di brutto ^_^

    BUON SECONDO COMPLEANNO MOnica ed altri e altri ancora ^___________^

    RispondiElimina
  8. Auguroni di buon compleanno è un blog magnifico il tuo, peccato che l'ho scoperto da poco tempo *___*

    Ti lascio la mia citazione tratta dal "Il cavaliere d'inverno" di Paullina Simmons:

    Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina, mentre mangiavo il gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia. Non mi stavi neanche cercando. Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa. "Tu mi... stavi cercando?"
    "Da una vita."

    La mia email è: happyredbook@hotmail.it

    RispondiElimina
  9. Auguri Momy!!!! Che bello, due anni! Sono felice di essere qui e poter festeggiare con te e il tuo splendido lavoro ^^ continua così che per il terzo bisogna festeggiare alla grande!
    Partecipo anche io, anche se in maniera ridottarispetto agli altri xD la mia citazione è:

    "Non amare per paura di soffrire è come non vivere per paura di morire"
    Non chiedermi di che libro sia, non ricordo perchè ero piccola ed era un libro di mia madre ma mi è rimasta dentro...

    Auguri ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia email è
      noemi.oneto90@gmail.com

      Elimina
  10. Ciao e tantissimi auguri! E grazie per i pasticcini virtuali, almeno quelli non fanno ingrassare.
    E grazie per l'opportunità! Io ho scelto un libro che o si ama o si odia, io lo adoro e lo rileggo sovente, approfitto di ogni occasione.
    Sto parlando di "Il piccolo principe" di Antoine de Saint-Exupéry che in effetti è una fonte inesauribile di belle citazioni. Ti lascio una delle mie preferite:

    Oh, piccolo principe, ho capito a poco a poco la tua piccola vita malinconica. Per molto tempo tu non avevi avuto per distrazione che la dolcezza dei tramonti. Ho appreso questo nuovo particolare il quarto giorno, al mattino, quando mi hai detto:
    “Mi piacciono tanto i tramonti. Andiamo a vedere un tramonto…”
    “Ma bisogna aspettare…”
    “Aspettare che?”
    “Che il sole tramonti…”
    Da prima hai avuto un’aria molto sorpresa, e poi hai riso di te stesso e mi hai detto:
    “Mi credo sempre a casa mia!…”
    Infatti. Quando agli Stati Uniti è mezzogiorno tutto il mondo sa che il sole tramonta sulla Francia. Basterebbe poter andare in Francia in un minuto per assistere al tramonto. Sfortunatamente la Francia è troppo lontana. Ma sul tuo piccolo pianeta ti bastava spostare la tua sedia di qualche passo. E guardavi il crepuscolo tutte le volte che lo volevi… “Un giorno ho visto il sole tramontare quarantatré volte!”
    E più tardi hai soggiunto:
    “Sai… quando si è molto tristi si amano i tramonti…”
    “Il giorno delle quarantatré volte eri tanto triste?” Ma il piccolo principe non rispose.

    Ciao e auguri!
    federica.dequino@libero.it

    RispondiElimina
  11. Auguriiii ** Il blog è bellissimo, continua così :)

    "Lo baciai cercando di portarlo indietro. Lo baciai e tenni le labbra contro le sue finché i nostri respiri si mescolarono e le lacrime che sgorgavano dai miei occhi diventarono sale sulla sua pelle, e mi dissi che, da qualche parte, minuscole particelle del suo corpo sarebbero diventate minuscole particelle del mio, assorbite, inghiottite, vive, eterne. Volevo imprimere anche il più piccolo pezzettino di me contro di lui. Volevo lasciare qualcosa di mio dentro di lui. Volevo dargli ogni briciolo di vitalità che sentivo e costringerlo a vivere. Mi resi conto che avevo paura a vivere senza di lui."
    Io prima di te- Jojo Moyes ♥
    E-mail: arialmemy@gmail.com
    

    RispondiElimina
  12. Tantissimi AUGURI di buon compleanno Monica!!!!!!! ^_^
    sei un tesoro a decidere di darci questa bellissima opportunità, grazie mille! *O*
    Ecco qui la citazione che ho scelto:

    -E adesso ti sto guardando-le disse Jace.-E tu mi chiedi se ti voglio ancora, come se io potessi smettere di amarti. Come se potessi essere disposto ad abbandonare la cosa che più di ogni altra mi rende forte. Non ho mai osato dare tanto di me a nessuno, prima d'ora. Poche briciole ai Lightwood, a Isabelle e ad Alec, e mi ci sono voluti anni...Ma, Clary, dalla prima volta che ti ho vista, io ti sono appartenuto completamente. Ed è ancora così. Se tu mi vuoi.
    Per un altro mezzo secondo Clary rimase immobile. Poi lo afferrò per la giacca e lo attrasse a sè. E le braccia di Jace si chiusero intorno a lei, quasi sollevandola. E poi la baciò...o lei baciò lui, non era ben sicura, ma non era importante. Le labbra di Jace sulle sue erano elettricità pura. Le mani di Clary si aggrapparono alle sue braccia, stringendolo più forte a sè. Sentire il cuore di Jace battere attraverso la maglietta le diede uno stordimento di gioia. Il cuore di nessun'altro batteva come quello di Jace.
    Tratto da Shadowhunters - città di vetro di Cassandra Clare
    É un passo che adoro, lo avrò riletto 50 volte! *_*

    La mia email è jessy90pr@hotmail.it
    Incrocio tutte le dita che ho!!!!!!! ;)

    RispondiElimina
  13. Grazie mille a tutti per gli auguri *_* vi annuncio che sono già in crisi con tutte queste citazioni *O* Panico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica sono sicuro che riuscirai a destreggiarti magnificamente! XD

      Elimina
  14. Tantissimi auguri bloggherino!!!!! e complimenti a te Monica e alla passione che metti in ciò che fai =) prendo anch'io un pasticcino virtuale e in bocca al lupo ai partecipanti ^_^

    RispondiElimina
  15. anzitutto, tantissimi auguri a te e al blog!!!!

    e per la citazione...
    ecco una che mi piace:

    "Prima che tu mi trovassi ero morto,
    anche se respiravo.
    Ero cieco, anche se ci vedevo.
    Poi sei arrivata tu...
    e mi hai risvegliato alla vita".

    tratto da Lover awakened (J.R. Ward)

    angyarmy@hotmail.it

    RispondiElimina
  16. bellissima iniziativa tanti auguri!
    fraghi88@alice.it
    fraghi88 follower
    ho condiviso su fb
    sn francesca ghiribelli
    https://www.facebook.com/fraghi88

    bellissimi libri in palio!
    citazione di un libro che mi è rimasto nel cuore e che ho letto recentemente
    'Pactum Vampiri' di Barbara Riboni

    ‘Lei per me era l'Harmattan, il vento fresco del Sahara che portava sollievo nel deserto della mia esistenza, soffiava forte la vita nel mio corpo spazzando dalla pietra grigia della mia immortalità secoli di torpore, irradiando caleidoscopi di sensazioni e colori accecanti.’

    RispondiElimina
  17. Auguriiiiiiii, tanti auguri a te, tanti auguri a te e tutti i pasticcini virtuali a meeeeeeeeeeee muahahahahah...
    Che bello sapere che sei già al secondo anno e che il tuo blog sia sempre così pieno di vita, ma soprattutto così pieno di TE. Avrei voglia di urlare a tutti: "Ehi, quello è il blog di mia zia, mia zia capiteeee?"
    Non partecipo perché possiedo già tutti i libri a parte uno che purtroppo non mi ispira molto, ma se riesco a trovare un po' di tempo vado in giro per facebook a condividere.

    Un bacione enorme e ancora tantissimi auguri, ma soprattutto tantissimi complimenti, continua così zia che sei meravigliosa in tutto quello che fai!

    RispondiElimina
  18. ciao! ho scoperto il tuo blog per caso ed è davvero molto bello! complimenti! e super auguri per il traguardo raggiunto! spero ddi arrivarci anch'io con il mio piccolo blog!
    La scelta della citazione non è stata facile, ero molto indecisa tra due libri a cui tengo moltissimo: Gocce di resina di Mauro Corona e La formula Chimica del dolore di Giacomo Cardaci.. Li ho letti entrambi durante un periodo non proprio bellissimo che ho passato in ospedale e hanno lasciato il segno del loro passaggio, forse un pò perchè mi ci rivedo in queste citazioni!
    Alla fine ho scelto quella di Mauro Corona perchè è la più poetica per me, perchè anche nel dolore ci può essere poesia alcune volte.

    "La resina è il prodotto di un dolore, una lacrima che cola dall'albero ferito. Gocce dorate, gialle come miele, che non scappano via, non fuggono come l'acqua, non abbandonano l'albero. Rimangono incollate al tronco, per tenergli compagnia, per aiutarlo a resistere, a crescere ancora. I ricordi sonno gocce di resina che sgorgano dalle ferite della vita."
    Gocce di resina di Mauro Corona

    follower: arianna
    email: ariannarally1@hotmail.it
    fb: arianna bordignon
    condivido: https://www.facebook.com/arianna.bordignon.9/posts/142147789300634
    https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=441983992562450&id=231715406878745

    RispondiElimina
  19. Monicaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa tantissimi auguri,molto bello il post^^ Non partecipo solo perchè ho troppi libri non letti e anche solo uno mi farebbe esplodere la libreria, così per compensare mi rubo non uno ma bene due pasticcini :P Ancora auguri un bacione <3

    RispondiElimina
  20. Augurissimi Monica *-*
    Che bella iniziativa! Complimenti :D io adoro le citazioni v.v
    Ti lascio questa da Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro che è in assoluto una delle mie preferite :)

    Siamo tutti completi. Forse nessuno di noi capisce realmente ciò che abbiamo passato o sente che abbiamo avuto abbastanza tempo.

    La mia mail readingisbelieving@live.com
    Ho condiviso su faccialibro e twitter :)

    RispondiElimina
  21. Intanto auguri :D Io partecipo con quella che è da molti anni la mia citazione preferita. E' tratta da un libro di Nicholas Sparks e fin da ragazzina ho sognato un'amore così. Fino a poco tempo fa credevo di averlo trovato,ma a volte le cose non vanno come desideri..

    ''Un ragazzo là fuori è nato per essere l'amore della tua vita, il tuo migliore amico, la tua anima gemella, l'unico a cui puoi raccontare i tuoi sogni. Ti sposterà i capelli dagli occhi. Ti manderà fiori quando meno te lo aspetti. Guarderà te durante i film, anche se ha pagato otto dollari per vederli. Ti chiamerà per la buonanotte o solo perchè gli manchi. Ti guarderà negli occhi e ti dirà che sei la ragazza più bella del mondo. E per la prima volta nella tua vita, gli crederai.''

    La mia mail cameron90@libero.it

    RispondiElimina
  22. Buon blog compleanno Monica!!!! :-)
    Partecipo volentieri al tuo concorso. Ecco la mia citazione (ce ne sarebbero tantissime, ma ho scelto questa di Emily Brontë da "Cime tempestose") :

    "Il mio amore per Linton è come il fogliame nei boschi: il tempo lo cambierà, ne sono consapevole, come l'inverno cambia gli alberi. Il mio amore per Heathcliff somiglia alle rocce eterne che stanno sotto quegli alberi: una fonte di piacere ben poco visibile, ma necessaria. Nelly, io SONO Heathcliff! Lui è sempre sempre, sempre nella mia mente: non come una gioia, non più di quanto io lo sia per me stessa, ma come il mio stesso essere."

    A presto,
    ciao!
    Ale

    angolinodiale@libero.it

    RispondiElimina
  23. Ancora grazie a tutti voi per gli auguri.. e ve lo dico da subito, leggendo le vostre citazioni, vi avviso che ci saranno dei premi di consolazione perchè sarà impossibile scegliere SOLO quattro vincitori ç_ç

    RispondiElimina
  24. Tanti auguri blog di Monicaaaa!!! :D
    Alloooora, premetto che io mi scrivo sempre in un quadernino le frasi che mi colpiscono in un libro...quindi mi è stato molto difficile sceglierne una! Ma vado a sentimento e scrivo quella che mi fa commuovere più di tutte. Eccola:

    "Se vuoi capire che cosa è un anno di vita, chiedilo a uno studente che è appena stato bocciato all'esame di fine anno. Un mese di vita: parlane con una madre che ha partorito un bimbo prematuro e aspetta che esca dall'incubatrice per stringerlo tra le braccia, sano e salvo. Una settimana: chiedilo a un uomo che lavora in fabbrica, o in una miniera per nutrire la sua famiglia. Un giorno: domandalo a due innamorati persi che aspettano di vedersi. Un'ora: chiedilo a una persona che soffre di claustrofobia, bloccata in un ascensore. Un secondo: osserva l'espressione di uomo che è appena scampato a un incidente d'auto, e un millesimo di secondo: chiedilo all'atleta che alle Olimpiadi ha vinto la medaglia d'argento e non quella d'oro per la quale si era allenato tutta la vita."
    [Se solo fosse vero - Marc Levy]

    Spero ti piaccia come piace a me! *___*

    Ecco il mio indirizzo email: p.valentina90@hotmail.it
    Se non mi sbaglio sono follower del blog con il nome "p.valentina"...oppure solo "Valentina"

    Ciaooo!! :*

    RispondiElimina
  25. Taaaaanti auguriiii :D :D
    Citazione:
    Io sono un sognatore; è così insignificante la mia vita reale, e sono tanto rari momenti simili, che non posso fare a meno di riviverli nei sogni. [Le notti bianche - Dostoevskij]

    email: piera993@gmail.com

    Ancora tanti auguri *-*

    RispondiElimina
  26. Questo compito non è per niente facile...sono milioni le citazioni che potrei usare a partire, e tu lo sai XD, dall'intera saga di HG XD
    ma sarebbe troppo scontato...come pure citare quell'"Always" di Piton impossibile da dimenticare....
    allora ho pensato a uno degli ultimi libri che ho letto e che mi ha letteralmente lacerato l'anima....quante lacrime.....
    Colpa delle stelle di John Green

    "Sono innamorato di te" ha detto lui piano.
    "Augustus" ho detto.
    "E' vero" ha detto. Mi guardava dritto, e così gli ho visto socchiudere un po' gli occhi. "Sono innamorato di te, e non sono il tipo da negare a me stesso il semplice piacere di dire cose vere.
    Sono innamorato di te, e so che l'amore non è che un grido nel vuoto, e che l'oblio è inevitabile, e che siamo dannati e che verrà un giorno in cui tutti i nostri sforzi saranno ridotti in polvere, e so che il sole inghiottirà l'unica terra che avremo mai, e sono innamorato di te".
    "Augustus" ho detto di nuovo, non sapendo che altro aggiungere. Mi sentivo montare tutto dentro, e mi sembrava quasi di annegare in questa gioia stranamente dolorosa, ma non riuscivo a dirgli a mia volta che lo amavo. L'ho guardato e ho lasciato che lui guardasse me fino a che non ha annuito, con le labbra contratte, e poi si è voltato, per appoggiare la testa contro il finestrino.

    facchinp@alice.it

    RispondiElimina
  27. Tantissimi auguri a questo bel blogghino <3
    La mia citazione arriva dalle pagine ormai ingiallite di un libro che ho amato e che amo da oltre un quarto di secolo (O.O) "Le nebbie di Avalon" di Marion Zimmer Bradley.


    "PARLA MORGANA:

    Ai miei tempi sono stata chiamata in molti modi: sorella, amante, sacerdotessa, maga, regina. Ora, in verità, sono una maga e forse verrà un giorno in cui queste cose dovranno essere conosciute. Ma credo che saranno i cristiani a narrare l’ultima storia. Il mondo della Magia si allontana sempre di più dal mondo dove regna il Cristo. Non ho nulla contro di lui, ma solo contro i suoi preti che negano il potere della Grande Dea, oppure la avvolgono nella veste azzurra della Signora di Nazareth ed affermano che era vergine. Ma che cosa può sapere una vergine delle sofferenze dell’umanità?
    E ora che il mondo è cambiato e Artù, mio fratello e amante, che fu re e che sarà re, giace morto (e la gente comune lo dice addormentato) nell’Isola Sacra di Avalon, la storia dev’essere narrata com’era prima che i preti del Cristo Bianco venissero a costellarla di santi e leggende.
    Il mondo è mutato. Un tempo un viaggiatore, se aveva la volontà e conosceva qualche segreto, poteva avventurarsi con la barca nel Mare dell’Estate e giungere non già a Glastonbury dei monaci, ma all’Isola Sacra di Avalon; allora le porte tra i mondi fluttuavano con la nebbia e si aprivano al volere del viaggiatore. Perché questo è il grande segreto, noto a tutti gli uomini colti del nostro tempo: con il nostro pensiero, noi creiamo giorno per giorno il mondo che ci circonda.
    Ora i preti, pensando che questo usurpi la potenza del loro Dio, hanno chiuso le porte (che non furono mai porte se non nelle menti degli uomini) e il percorso conduce soltanto alla loro Isola. Ed affermano che quel mondo, se esiste, è il dominio di Satana, la porta dell’Inferno.
    Io non so che cos’abbia creato il loro Dio. Nonostante ciò che è stato detto, non ho mai portato le nere vesti delle monache. Se alla corte di Artù, a Camelot, pensarono così quando arrivai, poiché portavo sempre le vesti scure della Gran Madre nella sua forma di maga, io non li disingannai. E verso la fine del regno di Artù sarebbe stato pericoloso farlo, e perciò chinai la testa all’opportunità come avrebbe fatto la mia maestra, Viviana, la Dama del Lago, un tempo la più grande amica di Artù, dopo di me, e poi sua nemica più accanita… ancora e sempre dopo di me. Ma la lotta ebbe termine; potei finalmente accogliere Artù morente, non quale mio nemico e nemico della mia Dea, ma soltanto come mio fratello e come persona in punto di morte bisognosa dell’aiuto della Madre.
    E così Artù giacque infine con la testa sulle mie ginocchia, vedendo in me soltanto la maga, la sacerdotessa, la Dama del Lago; e riposò sul seno della Gran Madre dalla quale nacque e alla quale doveva tornare come tutti gli uomini. E forse, mentre conducevo l’imbarcazione che lo portava via, questa volta non all’Isola dei Preti ma alla vera Isola Sacra nel mondo oscuro al di là del nostro, l’Isola di Avalon dove ormai potevano andare ben pochi oltre a me, si pentì dell’inimicizia che era sorta tra noi."

    (mail: twilight67@libero.it)

    Un bacione ed ancora tanti auguri <3
    Elena

    RispondiElimina
  28. Prima di tutto tantissimi auguri di buon compleanno per il tuo blog!!!! Non sapevo che fossi già al secondo anno! ;) Premetto che non è stato per niente facile scegliere una citazione dato che ce ne sono molte che mi sono rimaste nel cuore. Tuttavia, alla fine, ho chiuso gli occhi e ho scelto questa:"Quando mi baci, Gwendolyn Shepherd, è come se perdessi il contatto con il terreno. Non ho idea di come tu faccia, né dove tu abbia imparato. Se è stato da un film, allora dobbiamo assolutamente guardarlo insieme."
    Fece una breve pausa.
    "Quello che voglio dire è che, quando mi baci, non desidero altro che stringerti tra le braccia. Accidenti, sono così maledettamente innamorato di te che mi sembra che qualcuno mi abbia versato una tanica di benzina dentro e le abbia dato fuoco !
    Ma in questo momento non possiamo...dobbiamo restare lucidi. Almeno uno dei due."
    L' occhiata che mi lanciò fugò ogni mio dubbio in maniera definitiva.
    "Gwenny, tutto questo mi fa una tremenda paura. Senza di te la mia vita non avrebbe più senso, senza di te...vorrei morire sul colpo, se dovesse succederti qualcosa."

    Tratta da "Green" di Kerstin Gier

    La mia e-mail è bomparola@alice.it

    RispondiElimina
  29. Tanti auguri per il secondo compleanno del blog!!!
    E grazie per esserti buttata e tenerci compagnia, farti conoscere e darci buoni consigli!

    Ora, il mio estratto viene da "Proibito", di Tabitha Suzuma, un libro che a distanza di tempo ancora mi strazia.

    In tutti questi anni, in tutta la mia vita, la lunga strada aspra e accidentatadoveva condurmi a questo preciso instante. Io l’ho seguita alla cieca, inciampando qua e là, graffiata e stanca, senza saperedove conducesse, senza mai rendermi conto che a ogni passo mi avvicinavo alla luce in fondo a quel tunnel così lungo e buio.E ora che l’ho raggiunta, ora che sono qui, voglio stringerlo tra le mani, aggrapparmici con forza per riviverlo in eterno: l’attimoesatto in cui è iniziata la mia nuova vita. Tutto ciò che ho sempre desiderato è racchiuso in quest’unico momento, qui, adesso.Le risa, la gioia, la vastità dell’amore tra noi. Questa è l’alba della felicità. Tutto comincia adesso.

    La mia mail è: alemiss_78@yahoo.it

    ora incrocio le dita!

    RispondiElimina
  30. Intanto faccio tantissimi AUGURIIIIIII a BooksLand e a te Monica!;)
    Sai quanto adoro questo tuo "angolino" magico!:)
    Presto arriverà anche la citazione..

    RispondiElimina
  31. Anche se con un giorno di ritardo, augurissimi al tuo blog Monica!
    Sono già due anni?! *.* Complimenti davvero comunque, perché te li meriti tutti!

    RispondiElimina
  32. taaantissimi auguriiii :) la migliore citazione di sempre a mio parere ed ogni volta che la leggo mi commuovo proviene dal libro "Io e Marley" :
    "Era un maestro e un modello di comportamento. Era possibile per un cane, qualsiasi cane, ma soprattutto un pazzo cane incontrollabile come il nostro, indicare agli umani le cose che contavano realmente nella vita? Direi di si. Lealtà. Coraggio. Devozione. Semplicità. Gioia. E le cose che non contavano. A un cane non servono automobili lussuose o grandi case o vestiti di sartoria. Gli status symbol non significano niente per lui. Un bastone fradicio gli va altrettanto bene. Un cane giudica gli altri non dal colore, il credo o la classe ma da chi sono interiormente. A un cane non importa se sei ricco o povero, istruito o analfabeta, intelligente o stupido. Dagli il tuo cuore e lui ti darà il suo. Era molto semplice, eppure noi umani, così più saggi e più sofisticati, abbiamo sempre avuto difficoltà a immaginare quel che conta e non conta realmente. Mentre scrivevo questo articolo di addio a Marley, mi rendevo conto che era tutto lì di fronte a noi, se solo avessimo aperto gli occhi. A volte occorre un cane con un alito cattivo, pessime maniere e intenzioni pure per aiutarci a vedere."

    La mia mail è maretta2392@hotmail.it :) ciaooooo

    RispondiElimina
  33. Tantissimi auguroni per il secondo compleanno del tuo blog!!!! un vero traguardo!! *__*
    Spero che festeggerai altri traguardi con tutti noi!!! :)
    Questa è la mia citazione:

    "Tutto ciò che volevo eri tu. E adesso stringimi forte, mia Eloise, seppelliscimi nel più profondo di te, dove nessuno potrà più ritrovare quello che ero.
    Se devo scegliermi una tomba, fa' che siano le tue braccia."

    "Black friars"

    Mary.mary1993@yahoo.it

    GRazie mille per questa occasione!!!! :) :) :)

    RispondiElimina
  34. Allora riscrivo il commento perchè ho avuto un ripensamento sulla frase xD Ecco qui il pezzo che mi commuove ogni volta che lo leggo, tratto da uno dei miei libri preferiti!
    Da P.s. I love you di Cecilia Ahern:
    Carissima Holly,
    non so dove sarai né esattamente quando leggerai queste parole. Spero soltanto che la mia lettera ti trovi in buono stato e in buona salute. Non molto tempo fa mi hai sussurrato all'orecchio che non ce la fai ad andare avanti da sola. Invece puoi farcela, Holly. Sei forte e coraggiosa e supererai tutto questo. Abbiamo avuto dei momenti bellissimi, e tu hai reso la mia vita... tu sei stata la mia vita. Non ho rimpianti. Ma io sono solo un capitolo della tua: ce ne saranno molti altri. Aggrappati pure ai nostri magnifici ricordi, ma non avere paura di creartene di nuovi. Grazie per avermi fatto l'onore di essere mia moglie. Ti sarò eternamente riconoscente, per tutto. Ogni volta che avrai bisogno di me, sappi che ti sono vicino.
    Ti amerò per sempre.
    Tuo marito e il tuo migliore amico. Gerry.

    Ti seguo con questo nick.
    Ecco la mia mail: veronica1991@hotmail.it
    E tanti tanti auguri per i 2 anni su questo blog!! :)
    E grazie per questa occasione!

    RispondiElimina
  35. Scusamiiiiii ho saltato gli auguroni meritatissimi al tuo splendido blog!!! :D Continua così cara Monica!
    PS: Ma sai che invece io ho dimenticato il mio comply blog :-/
    bacissimi ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  36. Ciao carisissima :)
    mi chiamo Leda e volevo farti innanzitutto tantissimi auguroni per il compleanno del blog! ^^

    Io voglio citare una piccola parte di un libro che mi si è impresso nel cuore e ogni volta che la leggo provo un senso di amore struggente.
    Tratto da "Cime Tempestose" di Emily Bronte, discorso fatto da Catherine a Nelly, per Heathcliff.

    "Se tutto il resto perisse, tranne lui, continuerei ad esistere; e se tutto il resto rimanesse, e lui fosse annientato, l'universo mi sarebbe estraneo. Non ne farei più parte. Il mio amore per Linton è simile alle foglie dei boschi. So che il tempo lo muterà, come l'inverno muta gli alberi... Ma il mio amore per Heathcliff somiglia alle rocce eterne sotto di noi... Una sorgente di gioia poco visibile, ma necessaria. Nelly, io sono Heathcliff... Lui è sempre, sempre nella mia mente... Non come un piacere, non più di quanto io sia un piacere per me stessa, ma come il mio stesso essere, perciò non parlarmi più di separazione... è impossibile... è..."

    Magnifica, non ha bisogno di commenti. Spero che abbia emozionato anche tutti voi che leggete :)

    Spero tanto di vincere ** quanto desidero leggere Albion! **
    Ti lascio la mia e-mail e ti ringrazio per la splendida occasione che ci hai dato ^^
    leda.92@hotmail.it
    Seguo già il tuo blog ^^

    Un abbraccio e in bocca al lupo a tutti quanti :)
    Leda

    RispondiElimina
  37. O.O non ti invidio proprio zia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ç_ç neanche io mi invidio! Credo che dovrò aggiungere un giudice.. alias Davide "Il terribile" XD

      Elimina
  38. Non è stato facile scegliere..poi ho deciso per questa tratta da "Il linguaggio segreto dei fiori"
    @Monica, DEVI assolutamente leggerlo!:)

    La sua manina grinzosa si aggrappò al mio dito, come se il capezzolo che ciucciava non fosse una prova sufficiente del mio ritorno. Mentre lei poppava, io mangiai il sandwich. Mi sfuggì una fettina sottile di tacchino che le scivolò sulla tempia, alzandosi e abbassandosi al ritmo frenetico delle sue mascelle. Mi chinai su di lei e la mangiai direttamente dal suo viso, baciandola al tempo stesso. Lei aprì gli occhi e guardò nei miei. Mi aspettavo paura e rabbia, invece vidi solo sollievo.
    Non l'avrei più lasciata.

    RispondiElimina
  39. Complimenti ed Auguri per il tuo Blog cara Monica.
    Posto il link in qualche parte ok.
    Per la citazione che mi fa tremare devo pensarci sopra.
    Rispondo dopo con calma.

    LELE-NEWS in Blogger è il mio blog.
    L'indirizzo mail è:
    lele71vr@gmail.com

    Ciao

    RispondiElimina
  40. "Siete troppo generosa per prendervi gioco di me. Se i vostri sentimenti sono quelli stessi dello scorso Aprile ditemelo subito. Il mio affetto e le mie intenzioni sono invariate; ma una vostra parola mi farà tacere per sempre"
    Orgoglio e Pregiudizio

    Forse un po' banale ma io la adoro *-*
    new_secondmail@yahoo.it

    RispondiElimina
  41. Ciao! Sono una nuova follower! ^^ Innanzitutto tantissimi auguri per il tuo blog compleanno (anche se in straritardo)! Due anni sono un bel traguardo! *O*

    La mia citazione è tratta da Terrestre di Jean-Claude Mourlevat:

    Sono innamorata di Bran. Lui e io siamo compatibili, ne sono sicura adesso. Ma oggi so un’altra cosa: sono innamorata di questa Terra sulla quale poso i piedi. La amo con tutti i suoi difetti, tutte le sue tare. La amo per questo. Amo il freddo eccessivo e il caldo eccessivo, la pioggia, il fango, gli ingorghi di traffico, gli esami andati male, le cartoline brutte, le bugie, le lacrime, le ferite e la morte. Amo ciò che mi manca e ciò che è al di sopra di me, amo il troppo e il troppo poco, voglio scottarmi con le ortiche e le pentole, non mi disturba, accetto di smarrire le chiavi, avere mal di testa, essere ingannata (non da Bran), essere spintonata. Ma prendo anche le cose belle. Voglio che mi si accarezzi, voglio mangiare le banana split, voglio ascoltare della buona musica, ricevere lettere, veder nascere dei bambini, fare un sonnellino, andare a Venezia…
    voglio far entrare l’aria nei miei polmoni,
    voglio respirare.


    angharadeldrige@gmail.com

    RispondiElimina
  42. Ciao e tanti auguri per il blog ^^
    La citazione che mi fa battere il cuore ogni volta che la leggo proviene dalla saga scritta da Cassandra Clare, The Mortal Instruments, ed è pronunciata da Jace

    "There is no pretending, I love you and I will love you until I die, and if there is life after that, I'll love you then"

    la mia mail è batuffolo@gmail.com
    Ancora tanti auguri e grazie per il GA :)

    RispondiElimina
  43. Auguri ^^ complimenti per il GA e per i primi, uno più bello dell'altro!
    Partecipo, lasciandoti una delle mie citazioni preferite:

    "Eri tu, Clare, eri tu da vecchia, nel futuro. È stato dolce, Clare, non hai idea quanto, venire ad abbracciarti come dalla morte e vedere gli anni passati presenti sul tuo viso. Non ti dirò altro, così potrai immaginarlo, così potrai improvvisarlo quando sarà il momento, perché il momento verrà. Ci rivedremo, Clare. Fino ad allora vivi appieno in questo nostro mondo bellissimo.
    Ora è buio e sono molto stanco. Ti amo, sempre. Il tempo non è nulla." - La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo, Audrey Niffenegger.

    La mia email è: gina87@alice.it

    Buon fortuna a tutte ^^

    RispondiElimina
  44. Tantissimi auguri per il tuo blog, 2 anni sono un bel traguardo :D
    Una delle mie citazioni preferite viene dal libro "La tredicesima storia" di Diane Setterfield. E' un libro che ho scoperto così per caso in libreria, la copertina mi aveva incuriosita così mi sono avvicinata e ho letto la trama. Che dire dopo poco ero già a casa a leggerlo senza che me ne fossi accorta x)

    “Attribuiamo una tale importanza alle nostre vite da essere portati a pensare che la storia cominci con la nostra nascita.Prima non c’era niente, poi sono nata io,ma così non è. Le vite umane non sono pezzi di corda che si possono districare dal groviglio delle altre e distendere separatamente. Le famiglie sono reti. Impossibile sfiorarne una parte senza far vibrare tutto il resto. Impossibile capirne una parte senza farsi un’idea dell’insieme.”


    Ti ringrazio per l'opportunità che ci stai dando, splendidi libri in palio *__*
    Email: monica-gilmore@hotmail.it

    RispondiElimina
  45. Tanti auguri per il tuo blog :)
    Massimo Gramellini nel suo libro "L'ultima riga delle favole" scrive:

    "Se desideri una cosa e pensi veramente di meritartela, smetti di chiederti perchè gli altri non te la danno. Alzati e vai a prenderla"

    Bisogna credere nel proprio talento, non subire la vita ma essere parte attiva osando, lottando per ciò che si desidera veramente. La forza è dentro di noi, il difficile è tirarla fuori; proprio per questo il lavoro su se stessi è indice di crescita e di maturità!

    pennadoro62@gmail.com

    RispondiElimina
  46. La citazione che mi fa tremare è una esperienza che tutti possono vivere ma che io non auguro a nessuno:

    La vita della giovinezza è straordinaria.
    Guardavo dalla finestra un paesaggio caro, perché contornava il mio mondo, immaginavo di avere tutto ciò che era possibile. Ammiravo l’acqua del lago ormai rosso al tramonto del sole, con ai lati delle montagne che abbracciavano il tutto, emanandomi sicurezza.
    Pensavo che nulla poteva ostacolare la mia vita, ma pian piano qualche cosa cresceva dentro me ed era così violenta che rapiva ogni elemento del mio corpo. In un attimo tutto cambiava: il caldo era soffocante; sentivo la traspirazione del corpo con il cuore che comincia a battere forte e mi martella la testa; una chela mi chiudeva la gola; il respiro non usciva più e dovevo assolutamente urlare e muovermi; gli occhi non trovavano quel paesaggio rassicurante di una vita passata; il mio pensiero precipitava da un burrone.
    Volevo scappare abbandonando tutto, compreso il mio corpo; mi sentivo impazzire e morire e allora appoggiavo la testa chinando il capo.
    Mi accorgi in un baleno che come quelle sensazioni erano cresciute dentro me, tutto lentamente stava svanendo. Ero scombussolato e non capivo cosa mi era accaduto.
    Oggi rifletto e mi rendo conto di aver conosciuto, il panico. Quante volte si è ripresentato, nei momenti imprevedibili, fulminei o abbattenti fino a farmi perdere i sensi.
    Le mie giornate erano sciupate dall’intimidazione di questo killer di nome, panico. Sono arrivato a pensare che mai me ne sarei liberato.
    La mia vita ha cominciato un ciclo buio. Il terrore di quelle sorprese paurose, non mi facevano prendere delle semplici decisioni.
    Oggi il panico è un semplice ricordo. Un controllo della vita superato.
    Non ho preso pastiglie o chissà quali tranquillanti.
    La verità interiore che ciascuno di noi possiede, ha il dono di possedere risorse sconosciute e incredibilmente sorprendenti.
    Bisogna solo analizzare il proprio modo di vivere e scoprire questi naturali ed efficaci risorse.

    Ciao e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto qualche errore di verbi o altro ... vabbè il senso lo hai capito!
      A volte il panico può divenire un dramma e ho preferito fare un pensiero mio e non tratto da qualche libro o film.
      ciao, buona serata

      Elimina