venerdì 26 aprile 2013

Giveaway di compleanno - I vincitori


Buongiorno a tutti!

Eccoci qui riuniti per decretare i vincitori del GA del secondo compleanno di questo blog! 


Vi dico subito che non è stato per nulla facile decidere, ho letto citazioni meravigliose, e scegliere solo quattro vincitori era praticamente impossibile. Infatti ho pensato di inviare anche quattro premi di consolazione, dovreste aver già ricevuto la mia mail, quindi controllate!


Come ben sapete non posso fare i nomi dei vincitori, quindi lascerò solo le citazioni che hanno vinto.

Ho cercato di scegliere tra le citazioni che più mi hanno emozionata, anche se, come ripeto, erano tutte bellissime. 

Fin da quando ho letto queste parole ho saputo che questa citazione avrebbe vinto, mi ha emozionata a tal punto che mi sono quasi scese le lacrime.

AL PRIMO POSTO (quindi potrà scegliere tra i quattro libri in palio) 



"La resina è il prodotto di un dolore, una lacrima che cola dall'albero ferito. Gocce dorate, gialle come miele, che non scappano via, non fuggono come l'acqua, non abbandonano l'albero. Rimangono incollate al tronco, per tenergli compagnia, per aiutarlo a resistere, a crescere ancora. I ricordi sonno gocce di resina che sgorgano dalle ferite della vita." 

Gocce di resina 


AL SECONDO POSTO una citazione che mi ha fatto pensare a quanto deve essere bello stringere quel fagottino tra le braccia: 



La sua manina grinzosa si aggrappò al mio dito, come se il capezzolo che ciucciava non fosse una prova sufficiente del mio ritorno. Mentre lei poppava, io mangiai il sandwich. Mi sfuggì una fettina sottile di tacchino che le scivolò sulla tempia, alzandosi e abbassandosi al ritmo frenetico delle sue mascelle. Mi chinai su di lei e la mangiai direttamente dal suo viso, baciandola al tempo stesso. Lei aprì gli occhi e guardò nei miei. Mi aspettavo paura e rabbia, invece vidi solo sollievo.

Non l'avrei più lasciata.

Il linguaggio segreto dei fiori 

AL TERZO POSTO una citazione d'amore intensa e meravigliosa: 



Sono innamorata di Bran. Lui e io siamo compatibili, ne sono sicura adesso. Ma oggi so un’altra cosa: sono innamorata di questa Terra sulla quale poso i piedi. La amo con tutti i suoi difetti, tutte le sue tare. La amo per questo. Amo il freddo eccessivo e il caldo eccessivo, la pioggia, il fango, gli ingorghi di traffico, gli esami andati male, le cartoline brutte, le bugie, le lacrime, le ferite e la morte. Amo ciò che mi manca e ciò che è al di sopra di me, amo il troppo e il troppo poco, voglio scottarmi con le ortiche e le pentole, non mi disturba, accetto di smarrire le chiavi, avere mal di testa, essere ingannata (non da Bran), essere spintonata. Ma prendo anche le cose belle. Voglio che mi si accarezzi, voglio mangiare le banana split, voglio ascoltare della buona musica, ricevere lettere, veder nascere dei bambini, fare un sonnellino, andare a Venezia…

voglio far entrare l’aria nei miei polmoni, 

voglio respirare.  TERRESTRE

E per finire al QUARTO POSTO la citazione di un libro che DEVO LEGGERE (prometto che lo farò!!) che mi ha fatto pensare a due persone in particolare, che vivono lontane ma che si amano tantissimo .. chi leggerà (e chi mi conosce) sa di chi sto parlando.



Nell'ascoltare ero scossa da singhiozzi convulsi; perché non riuscivo più a reprimere quel che provavo; costretta ad arrendermi, ero scossa da capo a piedi da una profonda angoscia. Quando parlai fu solo per esprimere il desiderio violento di non esser mai nata o almeno di non essere mai giunta a Thornfield.

«Perché vi dispiace lasciarlo?».

La violenza dell'emozione, che il dolore e l'amore esaltavano, reclamava il suo dominio e lottava per ottenerlo pienamente, affermava il suo diritto a imporsi su tutto, a traboccare, a vivere, a elevarsi, a trionfare infine e, sì... a parlare.
«Mi duole di lasciare Thornfield: io amo Thornfield... lo amo perché vi ho vissuto una vita piena e gioiosa... almeno per un momento. Nessuno mi ha calpestata, nessuno mi ha trattata come un oggetto. Non sono rimasta sepolta con esseri inferiori, non sono stata esclusa da ogni barlume di comunione con ciò che è luminoso, vivo e alto. Ho potuto parlare da eguale e con piacere con una persona che rispetto... con una mente originale, vigorosa e aperta. Ho conosciuto voi, signor Rochester; e mi sento piena di terrore e di angoscia nel pensare che devo assolutamente allontanarmi da voi e per sempre. Vedo la necessità della mia partenza, ed è per me come vedere la necessità della morte».

"«Vi dico che devo andare!», ribattei, spinta ormai dalla passione. «Pensate che possa restare senza essere più nulla per voi? Credete che sia un automa?... una macchina senza sentimenti? che possa sopportare di sentirmi strappare dalle labbra il mio boccone di pane e gettar via dal bicchiere la goccia d'acqua che mi dà vita? Credete che perché sono povera, oscura, semplice e piccola, non abbia un'anima e un cuore? Vi sbagliate!... Ho un'anima come voi... e un cuore come il vostro! E se Dio mi avesse concesso una qualche bellezza e molta ricchezza, vi avrei reso penoso il separarvi da me come lo è per me il separarmi da voi. Io non parlo adesso secondo gli usi e le convenzioni, e neppure come un essere fatto di carne... è la mia anima che si rivolge alla vostra anima: proprio come se entrambe fossero al di là della tomba e ci trovassimo ai piedi di Dio, eguali... come siamo!».


«Come siamo!», ripeté il signor Rochester... «così», aggiunse chiudendomi fra le braccia, stringendomi al petto e premendo le sue labbra sulle mie: «così, Jane!»." JANE EYRE


Ho voluto anche mettere delle immagini che mi sono venute in mente leggendo queste citazioni. 

Ecco qui, questo è tutto! Grazie mille a tutti quelli che hanno partecipato, avrei voluto premiarvi tutti, ma purtroppo non era possibile. 

Per voi vincitori controllate la mail perchè C'è Post@ per voi!

P.S. Dimenticavo una cosa, i vincitori hanno una settimana di tempo per rispondere alla mia mail, poi dovrò provvedere a riassegnare i premi!! 

Monica 

11 commenti:

  1. Tutte belle queste citazioni!

    RispondiElimina
  2. Il giorno in cui ti deciderai a leggere Jane Eyre ti pentirai di non averlo fatto prima U.U
    Grazie mille del premio! Non vedo l'ora di scoprire quale libro "mi tocca" XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica dalle ascolto! il libro è bellissimo!

      Elimina
  3. Wow quanta bellezza *A* ho capito perché hai anche dato i premi di consolazione (per cui ti ringrazio tantissimo) deve essere stata durissima scegliere :)

    RispondiElimina
  4. Tutte citazioni bellissime :)
    sono contenta di avere vinto il premio di consolazione e complimenti alle vincitrici :)

    RispondiElimina
  5. GRAZIEEEE!!! Le citazioni erano tutte splendide, non ci speravo proprio!:)
    Sara

    RispondiElimina
  6. Grazie mille!!! Sono davvero tutte delle belle citazioni! Non avrei voluto essere nei tuoi panni e scegliere..>_<

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutti voi per aver partecipato :)

    RispondiElimina
  8. Grazie per il premio di consolazione ^^
    E complimenti alle vincitrici! Tutte citazioni bellissime!

    RispondiElimina
  9. Grazie infinite!! Quella citazione per me ha un grandissimo significato e mi fa enormemente piacere che sia stata apprezzata! ^^

    RispondiElimina
  10. Complimenti ai vincitori, bellissime citazioni!

    RispondiElimina