mercoledì 12 giugno 2013

Conosciamoli meglio #9 - Intervista ai blog

Buongiorno a tutti!
Rieccoci qui con il nostro progetto “Conosciamoli meglio"

  Ideato da Noemi del blog Emozioni in bianco e nero , ogni mercoledì, posteremo un’intervista che abbiamo fatto a blogger più o meno conosciuti, per sapere come gestiscono i loro blog, cosa ne pensano dei Giveaway, se preferiscono leggere libri cartacei o e.book!

Nelle domande che abbiamo fatto loro ci sono tante curiosità, e speriamo, in questo modo, di farvi conoscere tanti nuovi blog da seguire. 

Se vorrete seguirci in questo nuovo viaggio sono sicura che insieme ci divertiremo come sempre!!

Oggi è il turno di Denise di "Reading is believing"


Partiamo dalla struttura del blog, da dove nasce l’idea di aprire il blog e come hai scelto il nome?

L’idea di aprire un blog ce l’avevo già da un po’. Bazzicando su blogger, ne vedevo alcuni che mi piacevano davvero ed ero entusiasta all’idea di poter avere anche io un mio spazio per condividere i miei pareri sui libri che leggevo, così mi sono buttata.
Il nome è non è stato difficile da trovare. In quel periodo ascoltavo delle canzoni di Jessie J e dal verso “dreaming is believing” ho ricavato il nome del mio blog!

L'ispirazione per la grafica che utilizzi da dove viene? La cambi spesso? Nel senso, segui molto il filone delle stagioni e delle festività?

Diciamo che avevo già dimestichezza con la grafica, avendo avuto dei forum dove la cambiavo tutti i mesi. Nel blog la cambio ogni due o tre mesi, a volte quattro, dipende da quanto in fretta mi stufa.
Di solito cerco uno sfondo che possa ispirarmi, partendo dai colori che vorrei usare e procedo da lì.
Mi piace seguire i toni delle stagioni, ma non sto sempre dietro a tutte le festività.


Tra le rubriche che tieni qual è quella a cui sei più affezionata/o? E solitamente preferisci usare quelle già esistenti o preferisci basarti sulla tua fantasia e crearne di nuove?

Penso che la rubrica a cui sono più affezionata al momento sia la mia Reading the movie in cui parlo di film tratti dai libri e li metto a confronto. Comunque mi piace avere delle rubriche classiche, ma tendo un po’ a stancarmi a volte e cerco di creare cose nuove.

Giveaway Si o Giveaway No.. cosa ne pensi di chi gestisce il blog andando avanti solo a concorsi per aumentare i followers?

Giveaway si, ma senza esagerare. Personalmente magari preferisco regalare un libro tramite un gioco oppure tramite delle challenge, basandomi sul merito.
Per quanto riguarda i blog che vanno avanti solo di quello per aumentare follower, non la apprezzo come cosa. Secondo me è meglio crearsi un proprio pubblico al di fuori di questo.

Con quanta frequenza cerchi di aggiornare il blog e fai la recensione di tutto quello che leggi o ogni tanto tralasci qualche libro?

Cerco di postare sul blog almeno tre o quattro giorni su sette. A volte riesco a postare di più, a volte mi tocca postare meno. Comunque recensisco sempre i libri non appena ho finito di leggerli e non ne tralascio mai nessuno!

Ti è mai capitato di trovare pesante il fatto di dover fare una Recensione?

Beh magari a volte si, non lo nego. Soprattutto per le recensioni negative che non sono mai facili da scrivere, ma non mi sono mai arresa o fatta abbattere. 

In media, quanto leggi in un mese?

Secondo Goodreads, leggo cinque o sei libri al mese. A volte di più, a volte meno. Dipende anche da quanto un libro riesce a prendermi. Alcuni li divoro in pochissimo tempo, altri invece li leggo più lentamente. Ad esempio adesso, sono reduce dalla lettura di un libro che è durata poco meno di un paio di giorni, ma a volte ci metto anche una settimana o più.

Che differenza c'è per te tra Recensione e Pensiero?

Penso che una recensione, oltre a contenere il parere del blogger, dovrebbe analizzare un po’ tutti gli aspetti del libro. Dallo stile dell’autore, alla trama, alla caratterizzazione dei personaggi. Un pensiero è più un modo per dire in modo informale se il libro è piaciuto o meno, senza scendere troppo nei dettagli “tecnici”.

Meglio gli ebook che ti fanno risparmiare soldi e spazio o meglio il cartaceo con il suo odore e la bellezza di girare le pagine?

Bella domanda! Ormai – essendo anche a corto di spazio – non nego che gli ebook mi piacciano molto e che siano una cosa comodissima, però sono dell’opinione che un cartaceo è sempre un cartaceo quindi ho deciso di adottare un metodo: se penso (o so, nel caso delle saghe) che il libro mi piacerà molto, voglio avere il cartaceo, se invece penso che sia una lettura senza troppe aspettative, mi accontento dell’ebook. 

Autori Italiano o Stranieri? Quali preferisci e perché

Ora come ora direi che preferisco gli autori stranieri semplicemente perché un numero maggiore di loro si dedica ai generi che più mi piacciono e quindi è inevitabile. Però ho letto anche libri di autori italiani molto bravi che non hanno nulla da inviargli! Quest’anno tra i miei propositi infatti c’è leggere più libri italiani e lo sto facendo con piacere.

Qual è il genere che non sopporti più?



Diciamo che mi sono un po’ stancata dei vampiri. Quand’ero più piccola, ho passato anni a leggere libri con vampiri e a comprarne proprio ricercando queste figure, quindi adesso non ne posso più e ho preso una pausa dal genere (salvo eccezioni particolari).

Da dove è nata la passione della lettura?


Penso che sia stato merito dei miei genitori. Mia madre ha sempre divorato i libri più disparati, mio padre invece non è un lettore vero e proprio, però entrambi quando ero piccola, mi raccontavano una favola tutte le sere prima di andare a dormire e penso che questo mi abbia avviato sulla giusta strada. Ancora oggi non vado a letto senza aver letto qualche pagina.


Riesci a leggere quando intorno a te c'è confusione?

Dipende, il più delle volte no. Mentre altre volte, se sono proprio presa dalla lettura, ci riesco, ma di rado.


Quanto impegno ti ci vuole per star dietro alle Case Editrici?

Diciamo né troppo né troppo poco. Cerco di bilanciare sempre le mie letture alternando un libro di mia scelta a uno inviatomi dalle case editrici. Devo dire però che ho accumulato una certa pila di arretrati e spero entro l’anno di riuscire a leggerli tutti. Il problema è che a volte ci sono delle nuove uscite troppo belle per dire di no o per aspettare di leggerle e quindi mi lascio trasportare, ma penso di aver come dire “imparato la lezione” perché adesso faccio meno richieste, concentrandomi sui titoli che voglio di più e tralasciando quelli un po’ meno interessanti.

Gli arretrati di Denise XDXDXD


Per quale motivo hai iniziato a Collaborare?

Beh diciamocelo, per la mole di libri che leggo, se dovessi acquistarli tutti, andrei in rovina. Questo è stato il motivo che mi ha spinto a chiedere delle collaborazioni. Il mio obiettivo era ed è leggere il più possibile – anche perché se pubblicassi una o due recensioni al mese, non so quanto sarebbero felici i miei lettori – senza dover spendere troppo. Essendo disoccupata poi, le collaborazioni non nego che mi facciano comodo.

I libri delle Case Editrici hanno la precedenza incondizionata su tutto? O aspetti di finire un libro personale che avevi già iniziato?

Anche qui direi che dipende dai casi. Non mi piace troppo dovermi forzare a leggere un libro che mi è appena arrivato solo e perché mi è stato spedito dalle Case Editrici, quindi cerco di trovare sempre il giusto equilibrio. A volte gli do la precedenza, altre volte aspetto che il libro mi chiami dallo scaffale al momento giusto.

Se ti chiedessi di consigliarmi tre libri di tre generi diversi, quali mi consiglieresti?

Difficile scegliere! Consiglierei sicuramente Colpa delle stelle di John Green, un autore che è stato capace di regalarmi proprio belle emozioni. Poi – ho fatto una testa enorme a tutti i miei follower con questo libro, lo so – L’accademia dei vampiri di Richelle Mead, il primo di una delle mie serie preferite (lo so ho detto che sono stanca dei vampiri, ma questa è una delle rare eccezioni). Infine non può mancare un distopico, Delirium di Lauren Oliver, imperdibile!



C’è qualcosa che non ti abbiamo chiesto che hai voglia di raccontarci?

Sì, qualcosa in effetti c’è! Uno dei motivi per cui sono più felice di aver aperto il mio blog, è per le belle persone che ho incontrato e con cui ho stretto amicizia. Mentre all’inizio non sapevo mai con chi sfogarmi riguardo alle mie letture, ora non ho più nessun dubbio!

Grazie mille a tutti per l'attenzione a arrivederci alla prossima settimana con Alessia di 
"Il profumo dei libri" 
Monica e Noemi 


6 commenti:

  1. Bella intervista anche questa, brave ragazze!
    Non conoscevo Denise, ma ora andrò a sbirciare il suo blog :P
    Concordo con lei sulla questione ebook: ormai lo spazio in casa è finito, ma se so che un libro mi piacerà tanto lo voglio in cartaceo, altrimenti ebook!
    bacioniii

    RispondiElimina
  2. Oh ecco la mia intervista *A*
    Ashuash Monica :P hai messo pure i miei arretrati auhsuah così spaventiamo i lettori X°D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XDXD ci stavano proprio bene!! XD

      Elimina
  3. Bella intervista e interessante, anche se conoscevo la maggior parte di quello che ti è stato chiesto, è sempre piacevole leggere di te Deni.

    Non vedo l'ora di vedere la mia la settimana prossima xD

    Baci baci :)

    RispondiElimina
  4. Ciao,nuova follower,complimenti per il blog,e' davvero interessante..vi andrebbe di venire a visitare il mio?

    http://guadagnare-conisondaggi.blogspot.it/
    Baci
    Sara

    RispondiElimina