lunedì 4 novembre 2013

"L'età sottile" Blogtour - Quarta tappa

Buongiorno e buona settimana a tutti!

E’ arrivato il mio turno e sono agitatissima! Di cosa sto parlando? Del Blogtour de "L'età sottile" il libro di Francesco Dimitri. Guardo lo schermo bianco e già so che non sarò in grado di scrivere tutto quello che questo libro mi ha trasmesso ma ci proverò.



Prima di aggiungere altro vorrei ringraziare Bianca Marconero per avermi contattata e avermi dato la possibilità di partecipare a questo Blogtour, ma soprattutto per avermi fatto conoscere questo libro. Chi ci sta seguendo dall’inizio saprà a memoria le date del nostro tour, ma per tutti i nuovi arrivati ve le ricordo qui sotto


Le tappe del Blogtour:
#1 tappa - 14 ottobre: Il profumo dei libri
#2 tappa - 21 ottobre: Reading is Believing
#3 tappa - 28 ottobre: Stelle nell'Iperuranio
#4 tappa - 04 novembre: Books Land
#5 tappa - 11 novembre: La Bella e il Cavaliere
#6 tappa - 18 novembre: Mr. Ink: Diario di una dipendenza
#7 tappa - 25 novembre: Il profumo dei libri

Quando Gregorio incontra la Magia per la prima volta ha quattordici anni e l'infanzia gli sta scivolando di dosso come l'acqua del mare del piccolo paese del Sud dove va in vacanza. La proposta che gli viene fatta va oltre ogni immaginazione, e l'idea di diventare più potente di qualsiasi mortale sembra decisamente allettante... Se Gregorio accetta, però, dovrà nascondere a chiunque la sua nuova vita; dovrà tacere e mentire alla famiglia e agli amici di un tempo; dovrà abbandonare la sua normalità ed entrare in un mondo dove la parola è azione, e le azioni sono al di sopra di ogni giudizio. Un mondo di cambiamento costante, di pericoli mortali, di tradimento, ma dove l'amicizia è più potente della morte... Originale, spiazzante, crudo, onirico e realistico al tempo stesso, un romanzo di formazione che ci ricorda che ogni adolescente è mago, perché vuole conservare il potere dell'infanzia e trasportarlo integro nell'età adulta.


Fino a qui è stato facile, adesso arriva la parte più difficile.. devo raccontarvi, nel miglior modo possibile che cosa mi ha lasciato “L’età sottile”.

Il problema è che questo libro mi è piaciuto tantissimo, ma al tempo stesso, per buona parte della lettura mi ha profondamente turbata e anche confusa.

La magia descritta in queste pagine non è la classica favoletta che luccica e sfavilla, per noi che siamo “cresciuti” (io un po’ in ritardo, ma non è questo il punto) ad Hogwarts, non è stato facile trovarsi di fronte a questo nuovo mondo magico.

La magia di Dimitri, è una magia che non puoi vedere, che non puoi toccare, una magia in cui devi solo credere e che a volte può essere brutale.

Non è stato facile leggere questo libro, sono partita piena di entusiasmo, ma ad un certo punto la parte più razionale di me (quella che io chiamo “il mio essere zia o madre mancata”) ha tentato di prendere il sopravvento. Spesso, mentre leggevo, mi sono ritrovata a dire “Lo vedi che non  è vero.. è solo una proiezione di quello che questi ragazzi, soli e incompresi, vorrebbero”

Eppure la forza e la volontà di Gregorio mi hanno tenuta per mano fino alla fine, dove il cerchio magico si è aperto a nuovi mondi e a nuove dimensioni.

Questo è uno di quei libri che vanno letti a mente aperta, per essere compreso fino in fondo. Sono le letture che prediligo, quelle che mettono in moto il mio cervello.

Personalmente l’ho letto con stupore e curiosità, mischiando il tutto con un pizzico di angoscia, sperando che l’autore riuscisse a convincermi che quella magia esisteva veramente.

La narrazione è potente, non ti lascia un attimo di respiro. Un libro che segna profondamente il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, la fine dell’innocenza e la capacità dei protagonisti di comprendere che per ogni azione c’è una conseguenza.. bella o brutta che sia.

Un libro innovativo ed originale “L’età sottile”, che mi ha stregata dalla prima riga e che consiglio vivamente a tutti voi.

Vi lascio con le parole dell’autore, le ho tenute bene a mente durante tutta la lettura, spero che accompagneranno anche voi in questo fantastico viaggio.

"Nel pensiero non c'è differenza tra immaginazione e realtà. Quella differenza la inventi tu, è un pensiero a sua volta: è solo un sogno, e sei tu a sognarlo" 


Monica 




23 commenti:

  1. Questo libro è in lista desideri..riuscirò a prenderlo!!! Bella recensione:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Te lo consiglio, è veramente un libro particolare.

      Elimina
  2. bella recensionemonica, di certo non è un libro facile e la sua "magia" si discosta molto da quella a cui siamo abituati ma nonostante ciò ti conquista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! E aggiungo, per fortuna che ogni tanto ci sono anche dei libri "Diversi" se no sai che noia!!!

      Elimina
  3. Ho iniziato a lavorare alla mia recensione giusto ieri sera. Concordo pienamente, come avrai letto in chat: è un gran libro. Pazzo, crudo, ma lucidissimo. Scritto divinamente bene. Questo è quanto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero curiosa di leggerla la tua recensione ;)

      Elimina
    2. Anche ioooooooooo!!!!!!! Curiosissima!!! *___*

      Elimina
  4. Concordo con te Monica! Come ho già scritto nella mia recensione quello che a me ha conquistato è stato proprio questa magia nuova, senza particolari effetti speciali che lascia sgomenti. E poi lo stile di Dimitri, pulito, diretto, senza eccessi e in alcuni casi anche molto molto delicato! Adoro questo librooooooooooooooo!!! *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo tutti conquistati da Dimitri XD che meraviglia!

      Elimina
    2. eh già...per quanto mi riguarda una meravigliosa, inaspettata sorpesa!!!! :))))))

      Elimina
  5. Preso a Lucca! Di chi sarà la colpa? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *____________* Ale che bello! Poi fammi sapere!

      Elimina
    2. Claro! Era lì, ce n'erano tante copie, vuoi che una non prendesse la via della mia libreria? :)

      Elimina
  6. Sto seguendo tutte le tappe del BT ed eccomi qui!
    Insomma, il tuo entusiasmo è l'ennesima conferma! Devo avere questo libro **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah vi stiamo contagiando.. siamo come un virus!

      Elimina
  7. Awww ma che dolciosa che sei *A* tenera, tenera!
    Concordo con tutto quello che hai detto :3 io non ho mai dubitato però che la Magia non fosse vera, sarà che mi ero immersa così tanto nella lettura da desiderarlo :)
    Fin ora questa è stata una delle letture migliori del 2013 e non vedo l'ora di leggere altro di Dimitri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ad un certo punto (LEGGI Loro dentro la cantina di Levi *O*) ero terrorizzata XD Ho pensato di tutto, dal maniaco pervertito a Gregorio in preda alle allucinazioni post pestaggio XD Alla fine cmq mi sono lasciata conquistare anche io dalla magia.

      Elimina
  8. Una bellissima recensione, sei riuscita a trasmettere perfettamente il tuo stato d'animo, le sensazioni che il libro ti ha lasciato. Anche la frase che hai citato e che hai scelto per la mia rubrica è incredibilmente vera e la sento mia.
    Un libro che mi incuriosisce, perché a me piace sognare! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è una magia molto cruda, e un libro davvero poco comune.. una possibilità fossi in te gliela darei :)

      Elimina
  9. Belliassima recensione anche la tua!! :) Andrà a finire che questo libro diventerà un'ossessione fino a che non sarò riuscita a procurarmelo e a leggerlo!!xD

    RispondiElimina
  10. che bellissima recensione, Monica. Grazie per esserci stata :)

    RispondiElimina
  11. Mi ero persa il post, con le ferie e tutto il resto, ma eccomi!

    Bella bella bellissima recensione zia. Mi è piaciuta molto e la tua paura di non sapere esprimerti bene l'hai proprio fatta scomparire. Hai reso ancora più interessante questo libro e spero proprio che grazie alla tua recensione altri si avvicineranno a "L'età sottile" e gli daranno una possibilità.

    Meravigliosa!

    RispondiElimina